You are here
Home > Spankies > Racconti > 4 Maggio 2020. Finalmente è arrivato.

4 Maggio 2020. Finalmente è arrivato.

4 maggio

Questo 4 maggio lo aspettavamo. Parola d’ordine ripartire.

Domenica sera ho controllato il GPS. Era scarico. L’ho caricato ed aggiornato. Ho messo la sveglia alle 6. Non capitava da mesi di alzarmi prima delle 7.30.

Non ho dormito bene. Volevo essere sicuro di svegliarmi. E’ come quando il giorno dopo hai un esame o un appuntamento importante e pensi al giorno dopo. Oppure quando hai una gara e sei teso.

Ecco. Esattamente quella sensazione.

La sveglia non mi è servita. Alle 5.45 ero già in bagno. Il tempo di lavarmi la faccia e mi sono vestito in meno di un minuto. Di solito ci metto di più a scegliere cosa indossare. E’ un rituale, chi corre lo sa. Ma oggi no. Ho preso la prima maglietta ed i primi pantaloncini che ho trovato in cima alla pila del materiale tecnico. Un antivento e via.

Indosso le mie Mizuno nuove (le avevo comprate poco prima del lockdown), prendo l’Iphone, metto le auricolari e sono pronto ad uscire.

Faccio piano per non farmi sentire troppo (da chi poi?), chiudo la porta di casa e prima ancora di essere in cortile ho già accesso il GPS. Anche lui è pronto in meno di un minuto, ha già accangiato il satellite. Il sole sta per sorgere, non fa freddo ma con l’antivento si sta bene.

Fuori non c’è nessuno. La strada è deserta. Ancora per poco.

Sono pronto. Scelgo una playlist a caso. Non ho nessuna voglia di perdere tempo a scegliere la musica.

Faccio partire il tempo ed inizio a mettere un piedi davanti all’altro. Sto correndo di nuovo. Dopo 2 mesi. E quel sorriso stampato sul mio volto me lo ricorderò a lungo.

4 Maggio. Un nuovo inizio.

Ti è piaciuto il post?
Sending
User Review
0 (0 votes)
The following two tabs change content below.

Riccardo Quaglia

Runner per caso. Spanky Runner convinto.
Top