You are here
Home > La corsa > Il sorriso del Runner

Il sorriso del Runner

Sfogliare le foto della gara appena corsa è un momento significativo per due motivi:

  1. Puoi collezionarle e farci un album o semplicemente condividerle sui principali social con i tuoi follower/amici;
  2. Vedere che faccia avevi durante lo sforzo e soprattutto quando tagli il traguardo

Sul primo punto non mi soffermerei molto dato che tutti, o quasi tutti, condividono le proprie foto.
Sul secondo, invece, ci sarebbe qualcosa da dire. L’espressione immortalata dall’obiettivo del fotografo la dice lunga su quanto tu sia o non sia un vero runner, su quanto tu faccia e non faccia fatica. Molte delle mie espressioni sulla linea del traguardo sono la prova provata dello fatica che culmina con quel passaggio sotto il pallone gonfiabile. Difficile che riesca a sorridere “davanti all’obiettivo”.
Ma c’è qualcuno di noi invece che riesce a fare anche questo. Questo qualcuno sabato sera ha pensato bene di sfoggiare una delle sue migliori prestazioni dell’anno, proprio quando noi non eravamo con lui a faticare. Ma non solo. Tagliando il traguardo, ha pensato bene di sorridere beatamente godendo di questo momento, mandando un messaggio chiaro al resto del gruppo: sono tornato.

10390952_10152487194452376_4671398420387983428_n
E’ tornato PDD, ovvero la nostra Punta Di Diamante.

Il suo sorriso è di quelli che ti fanno rosicare perché sai che quel simpatico torinista ha dedicato quel sorriso e quella foto proprio a noi che dobbiamo sempre stargli dietro.
Ed il suo commento alla foto è un imperativo al mondo dei runners: “Spanky docet”

Ti è piaciuto il post?
Sending
User Review
0 (0 votes)
The following two tabs change content below.

Riccardo Quaglia

Runner per caso. Spanky Runner convinto.
Top